domenica 22 giugno 2014

La Cessione del Quinto dello Stipendio: nozione e sintesi

La Cessione del Quinto dello Stipendio:
è un particolare tipo di prestito personale che ha come caratteristica il pagamento della rata fatto direttamente dal datore di lavoro del richiedente.
 
Hanno diritto a richiedere questo tipo di prestito tutti i lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, che non hanno nessun obbligo di dichiarare per quali fini richiedono questa somma, non essendo un prestito finalizzato all’acquisto di un determinato bene.
 
La cessione del quinto è una forma di prestito personale o finanziamento a tasso fisso il cui rimborso avviene attraverso l’addebito della rata sulla busta paga o pensione del cliente. L’importo della rata non può essere superiore al quinto (20%) dello stipendio/pensione netta del cliente.
 
Ottenere la cessione del quinto è abbastanza semplice e non è necessaria alcuna fidejussione o garanzia. Solitamente è accompagnata da una assicurazione obbligatoria vita e rischio impiego. In questo modo non ci saranno pendenze gravanti né sugli eredi in caso di morte, né sullo stesso richiedente in caso di licenziamento.
 
Nel caso in cui invece sia il dipendente a dare le dimissioni, il datore di lavoro è tenuto a conservare tutte le somme a lui dovute, ivi comprese la liquidazione maturata, la quota della tredicesima, le ferie non godute, etc. e a versarle direttamente alla banca che ha erogato il prestito.