giovedì 10 febbraio 2011

Il rifinanziamento debiti: quali sono i costi da affrontare


Il rifinanziamento debiti.

Il rifinanziamento debiti è l’operazione che permette di estinguere uno finanziamento o più finanziamenti precedenti tramite la richiesta di uno nuovo più conveniente ed a condizioni più rispondenti alle tue necessità.

La casistica più diffusa di rifinanziamento debiti è quella di chi ha in diversi finanziamenti in corso, di diversa durata, e non riesce più a pagare con regolarità il totale delle diverse rate di rimborso.

Come garanzia per il rifinanziamento debiti di importo elevato viene spesso richiesto un immobile di proprietà mentre negli altri casi si può ricorrere alla cessione del quinto dello stipendio.

Alla fine della pratica di rifinanziamento debiti ci si ritrova con i vecchi debiti estinti e con un nuovo finanziamento di più lunga durata che genera una rata decisamente inferiore alla somma delle rate precedenti.

Con il rifinanziamento debiti è anche possibile richiedere una cifra più alta rispetto alla somma dei finanziamenti da estinguere, per avere a disposizione una piccola riserva di liquidità.

Costi del rifinanziamento debiti

Il rifinanziamento debiti ha sicuramente dei costi, ma a volte conviene richiederlo piuttosto che finire sul libro nero degli istituti di credito.

Se abbiamo più finanziamenti che non riusciamo a onorare, dobbiamo sapere che bastano solo pochi giorni di ritardo nel pagamento delle rate per fini automaticamente iscritti tra le liste dei cattivi pagatori.

Con le nuove tecnologie informatiche infatti, l’iscrizione avviene anche dopo soli 3 giorni di inadempienza, rischiando di essere esclusi dal circuito del credito.

Il rifinanziamento debiti è in questo caso una scelta intelligente.

Le spese da sostenere sono quelle relative ad eventuali spese per l'istruttoria della pratica, che crescono al crescere dell'importo richiesto; il nuovo tasso applicato sul finanziamento, di solito variabile, che sarà più basso in caso di rifinanziamento debiti garantito da ipoteca; e infine le spese di estinzione anticipata dei vecchi prestiti.