lunedì 14 giugno 2010

Volete Affittare o Comprare e Vendere Casa: ecco cosa cambia con la nuova manovra finanziaria


Se state per vendere o comprare una casa, o se state per affittarla, la manovra finanziaria è stata scritta (anche) per voi.

Ed è stata scritta per voi anche se siete proprietari di un immobile che non è perfettamente in regola con il Catasto.

Dal prossimo 1° luglio scattano le nuove regole dettate dall'articolo 19 del Dl 78/2010.

Nel rogito, a pena di nullità, bisognerà indicare:

1) i dati catastali (e qui non dovrebbe cambiare molto, perché sono quasi sempre presenti già oggi);

2) il riferimento alle planimetrie depositate in Catasto;

3) una dichiarazione con cui gli intestatari affermano che la situazione reale dell'immobile è conforme a quanto risulta da dati catastali e planimetrie.

In più, il notaio dovrà controllare che gli intestatari catastali siano identici a quelli che risultano dai registri immobiliari.

Controlli decisivi, che renderanno praticamente impossibile il trasferimento di immobili abusivi (ovviamente non accatastati) , ma che imporranno maggiore attenzione anche a chi vuole vendere o comprare una casa in cui sono state effettuate piccole modifiche.

Quante volte il proprietario ha realizzato un nuovo ripostiglio senza aggiornare il Catasto. Quante volte le planimetrie sono imprecise nell'indicazione della cantina o della soffitta legata a un appartamento.

Sarà fondamentale il ruolo dei notai, ma anche i proprietari dovranno imparare a valutare la regolarità dei documenti, così da arrivare preparati all'appuntamento con il professionista.

La manovra riguarda anche i contratti d'affitto, la cui registrazione – dal 1° luglio – dovrà riportare i dati catastali.

E ci sarà anche una piccola novità sui bonifici effettuati per beneficiare del 36% e del 55%: una ritenuta sull'importo versato all'impresa, effettuata direttamente dalla banca.

FONTE: IL SOLE 24 ORE