mercoledì 2 giugno 2010

Mutui casa: Quando conviene la sostituzione del mutuo?


Ci sono svariati motivi per cui il mutuatario possa decidere di sostituire il proprio mutuo con un altro, motivi dettati da svariate esigenze, in questo capitolo cercheremo di fornire tutte le possibili combinazioni per cui il mutuo conviene sostituirlo.

Certo l’idea di sostituire il mutuo con uno dai tassi più appetibili, può sembrare in prima istanza una buona operazione ma è sempre consigliabile effettuare sempre dei calcoli per sapere esattamente se conviene fare la sostituzione o meno.

Di certo al di là dei tassi e dalla voglia di cercare un mutuo più conveniente, quando si ha bisogno di liquidità o di abbassare l’importo della rata, sostituire il mutuo è una azione obbligatoria, anche se il nuovo mutuo presenta dei costi o tassi meno vantaggiosi rispetto al mutuo attuale.

Sei alla ricerca del mutuo ideale, del mutuo migliore, un mutuo conveniente?

La scelta del mutuo non è mai stata semplice, sarà più facile sopportare gli stati d'ansia che ne derivano se si è consapevoli di aver scelto il meglio che c'è sul mercato.

A prescindere dai propri bisogni che posso essere vari e di varia entità, noi vogliamo darvi alcuni consigli per aiutarvi ad affrontare la scelta del mutuo in modo consapevole, potrete così confrontare e valutare i vari mutui ed individuare quello più conveniente economicamente che nella maggior parte dei casi si traduce in mutuo vicino alle proprie esigenze.

Vi sono alcuni parametri tecnici essenziali da confrontare per individuare il mutuo più conveniente.

Questi elementi non sempre vengono evidenziati nelle accattivanti pubblicità, sono però in esse per legge presenti, come li troverete insieme a tutte le altre condizioni nelle note informative dei vari mutui che potrete richiedere all'istituto o professionista che le promuove od ancora scaricare da alcuni siti ufficiali delle banche che propongono mutui online.

Tra i parametri da confrontare c'è il Taeg (Tasso Annuo Effettivo Globale) indicatore sintetico del costo totale del credito esso di fatto indica la maggior parte delle spese legate al finanziamento per questo è utilissimo da comparare.

Il taeg viene anche comunemente chiamato Isc Indicatore Sintetico di costo.

A parità di condizioni il mutuo più conveniente è quello con Taeg più basso.

Affiancato al Taeg c'è il Tan (Tasso Annuo Netto) che rappresenta il TAEG al netto delle spese.

Il tan tiene in considerazione solo gli interessi mentre nel taeg sono calcolate le spese d’ istruttoria per l'accensione del mutuo, della perizia ecc., per questo motivo il taeg è più completo è quindi da preferire nel confronto..