martedì 15 giugno 2010

Mercato Immobiliare in Ripresa nel primo trimestre 2010: ma l'nflazione è in agguato


Buone notizie dal mattone italiano.

Secondo la Nota Trimestrale dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia del Territorio il primo trimestre del 2010 ha mostrato un'inversione di tendenza rispetto a quanto rilevato negli ultimi tre anni per quanto concerne l’andamento delle compravendite: nei primi tre mesi di quest'anno il volume di compravendite complessivo è stato di 309.947 transazioni (NTN), con un incremento del 3,4% rispetto al primo trimestre 2009 (tasso tendenziale annuo).

E l’Associazione Bancaria Italiana ha rilevato nel rapporto di maggio 2010 che c’è una rinnovata voglia di casa degli italiani.

Sembra dunque che le famiglie italiane stiano tornando a guardare con interesse l’eventualità dell’acquisto di una casa complici anche i tassi ai minimi storici – l’Euribor è in rialzo ma molto lentamente – relativi ai mutui.

Son dunque finiti i tempi cupi? Troppo presto per dirlo.

Di certo qualcosa si sta muovendo ma sono molti quelli che sottolineano un nuovo possibile rischio: se la ripresa avvenisse troppo rapidamente, essa potrebbe avere degli spiacevoli effetti collaterali.

L’inflazione, infatti, è sempre in agguato.

Il vero timore è che un possibile contesto economico favorevole invogli le famiglie a investire nel mattone ricorrendo a mutui che al primo rialzo dei tassi potrebbero rivelarsi di difficile gestione.

In questo senso affidarsi a un consulente o comunque fare un’approfondita ricerca sul finanziamento ad hoc per le proprie esigenze costituiscono senza dubbio delle buone scelte.