martedì 15 giugno 2010

La Trasferibilità delle Rate del Mutuo


Trasferibilità delle rate del mutuo

Le rate del mutuo sono solitamente addebitate sul conto corrente del cliente mutuatario.

Da luglio 2009, il cliente che decide di cambiare conto corrente e trasferire le domiciliazioni presso un nuovo conto, potrà trasferire anche l’addebito delle rate di mutuo e/o prestito gestite.

Per richiedere il servizio, è sufficiente recarsi presso la nuova banca e compilare il modulo di “richiesta trasferibilità delle domiciliazioni RID”, valido anche per la “trasferibilità del pagamento delle rate del mutuo e del prestito”.

Il cliente dovrà semplicemente compilare il modulo con i seguenti dati:

■■coordinate bancarie del conto intrattenuto presso la banca originaria e presso la nuova banca in cui ha richiesto il servizio di trasferibilità;

■■dati anagrafici del sottoscrittore del modulo e, laddove diverso, del titolare del nuovo conto corrente di addebito;

■■la data a decorrere dalla quale domiciliazioni e rate di mutuo e/o prestito ricevute dalla nuova banca potranno essere addebitate, in presenza di fondi, sul nuovo conto corrente;

■■la data fino alla quale la banca originaria, in presenza di fondi, è autorizzata ad addebitare eventuali domiciliazioni e rate di mutuo e/o prestito che le pervengono dalle aziende creditrici.

La nuova banca si occuperà di tutte le attività necessarie per eseguire il trasferimento delle domiciliazioni e delle rate di mutuo e/o prestito entro la data indicata e di informare il cliente in merito all’esito negativo o positivo del processo di trasferibilità richiesto.