martedì 15 giugno 2010

La sostituzione del mutuo


La sostituzione del mutuo

In alternativa alla surrogazione, la sostituzione è l’opportunità per il cliente di estinguere il vecchio mutuo accendendone uno nuovo presso un’altra banca, di importo maggiore rispetto al debito residuo del precedente e a migliori condizioni.

L’operazione comporta il pagamento di alcune spese da parte del cliente:

■■ se applicabili, penali di estinzione anticipata alla banca originaria;

■■ costi notarili per un nuovo atto di mutuo con l’iscrizione di una nuova ipoteca;

■■ spese bancarie: istruttoria, perizia, spese assicurative.


Occorre dunque valutare attentamente l’onerosità della sostituzione in considerazione dei possibili costi applicabili a tale specifica tipologia di operazione.