lunedì 7 giugno 2010

Come Comprare casa Senza l'Agenzia Immobiliare


È una regola non scritta, ma nelle agenzie immobiliari italiane vige ormai la «regola del 3%» di provvigione.

Tradotto in cifre significa che per una casa da 200mila euro si spendono mediamente 6mila euro, per una da 400mila euro ben 12mila euro.

Una cifra che equivale al costo di un'auto di piccola cilindrata.

Una recente inchiesta di Altroconsumo, poi, ha messo in luce come nel 92% dei casi la richiesta del 3% gravi sia su chi acquista che su chi vende. Risparmiare, però, si può cercando la trattativa diretta fra privati.

Internet.
La rete è sempre più lo strumento preferito per mettere in contatto i privati. Se i siti più visti ( www.casa.it, www.tecnocasa.it, e www.eurekasa.it) presentano soprattutto annunci di agenzie immobiliari, guardando meglio nella rete si trovano molti luoghi per mettere in comunicazione i privati.

Fra questi il sito www.casetraprivati.com, totalmente gratuito e senza agenzie immobiliari. Un'esperienza simile è quella del sito www.casedaprivati.it.

La gratuità non è ovunque su internet: su www.clickcase.it, ad esempio, si paga una manciata di euro sia per pubblicare che per accedere alle offerte, tutte fra privati.

Nel regno delle aste on line, www.ebay.it, invece, a pagare è solo chi inserisce l'annuncio.

Giornali di annunci.
Nonostante internet, i giornali di annunci restano uno degli strumenti privilegiati per chi cerca casa. Secondamano, 190mila copie diffuse la settimana dalle sue 18 edizioni, è il leader nel Nord Italia; Porta Portese, invece, è il bisettimanale di annunci più venduto a Roma.

In entrambi i casi gli annunci immobiliari rappresentano oltre il 50% del totale; una cifra che è scesa leggermente negli ultimi mesi con la crisi dell'immobiliare. Sia Secondamano sia Porta Portese, inoltre, hanno anche ricchi siti internet.

Aste giudiziarie.
Uno strumento in gran parte sconosciuto per trovare casa è quello delle aste giudiziarie. Partecipare non è semplicissimo: bisogna rivolgersi direttamente ai tribunali, versare una caparra del 10% sulla base d'asta ed essere pronti a pagare l'intero importo entro 60 giorni dall'aggiudicazione.

Negli ultimi mesi, però, la procedura è diventata più semplice grazie agli accordi stipulati fra banche e tribunali che semplificano la procedura per accedere a un mutuo (vedi www. asteimmobili.it). Il prestito deve essere chiesto un mese prima dell'asta e viene erogato solo se il richiedente si aggiudica la casa. In caso contrario si pagano solo le spese di istruttoria (circa 100 euro).

Gli annunci via sms
L'sms è l'ultima frontiera per comprare e vendere casa fra privati. Da poche settimane, infatti, è attivo il numero 340/800.90.00 a cui si possono inviare messaggi dal cellulare specificando la casa che si desidera.

Il funzionamento è semplice. L'utente invia un sms specificando l'oggetto della sua ricerca (ad esempio "Cerco bilocale da comprare a Roma. Circa 70 mq, max 300mila euro").

In pochi secondi riceverà i primi messaggi di risposta con gli annunci che rispondono alla sua richiesta ed i recapiti dei proprietari da contattare direttamente. Il procedimento per l'offerta è speculare: basta inviare un sms con scritto "Offro" e la descrizione dell'immobile.

Il costo varia dagli 0,55 a 1 euro per sms ricevuto e le ricariche si possono fare o sul sito www.3408009000.it (senza costo di ricarica) o telefonando al 899/77.77.80 (costo di ricarica 3 euro).

Cinque consigli per evitare truffe

1) Verificare sempre lo stato dell'immobile, l'impianto idraulico e termico e i certificati di conformità. Molti dei problemi quando si acquista casa nascono da qui e quindi è meglio farsi accompagnare da un tecnico.

2) Farsi consegnare dall'amministratore una dichiarazione che attesti che tutte le spese condominiali sono state pagate. Il nuovo proprietario, infatti, è tenuto a pagare eventuali spese non saldate dal proprietario precedente.

3) Effettuare sempre i controlli presso la Conservatoria dei registri immobiliari e presso il catasto per accertare la regolarità e la proprietà dell'immobile

4) Se si acquista casa attraverso un'asta giudiziaria occorre tenere a mente che l'intera somma va versata entro 60 giorni dall'aggiudicazione dell'immobile.

5) Se ci si serve di un'agenzia immobiliare bisogna fare attenzione che il venditore non tenti di scaricare tutte le spese di provvigione sull'acquirente: si tratta di diverse migliaia di euro in più. E in ogni caso è sempre opportuno provare a contrattare la cifra richiesta dagli intermediari.