mercoledì 16 giugno 2010

ASSICURAZIONI RC MOTO: online conviene?


Polizza motorini: online conviene?

Chi usa il motorino non è fortunato. È bistrattato sulle strade, dove rischia la vita ogni giorno, ma anche dalle assicurazioni. Perché a differenza degli altri mezzi, il "cinquantino" non ha vantaggi a essere assicurato con le compagnie online.

Provando a chiedere un preventivo per il mio motorino, ho scoperto che un’assicurazione classica era risultata addirittura più conveniente, anche se di poco, rispetto a quelle online da me contattate.

Quando ho fatto notare la cosa all’operatore della compagnia online che mi aveva appena comunicato il salato preventivo, questi mi ha risposto che le cose stavano così, senza propormi uno sconto. Per i proprietari dei "cinquantini", il vento nuovo delle assicurazioni online non ha portato la convenienza sperata.

Altra voce importante di ogni contratto è il massimale, l'importo massimo che la compagnia sarà tenuta a pagare a terzi in caso di incidente.

Attualmente il massimale minimo garantito è fissato a 774.685,35 euro, cifra che si può comunque alzare, e che è comunque destinata a raggiungere la quota di 5 milioni secondo una direttiva UE.

Come se non bastasse, all'inizio dell’anno è arrivato lo scherzetto per tutte le moto, cioè il rincaro automatico delle polizze praticato da diverse compagnie anche se il bonus-malus non era peggiorato, cioè il guidatore non aveva provocato incidenti stradali.

Il problema è stato il calcolo dell'indennizzo diretto, il meccanismo introdotto nel febbraio 2007 che prevede che sia la compagnia del danneggiato, anziché quella del danneggiante, a rimborsare i danni del sinistro al danneggiato.

Successivamente la compagnia del responsabile dovrà restituire alla compagnia del danneggiato un forfait. Tale forfait, per l'RC Moto era stato stabilito nella misura di 2.040 euro. Un importo ritenuto inadeguato da alcune società, che quindi hanno pensato di rivalersi sui loro assicurati.

Il metodo di calcolo è poi stato rivisto e in teoria le compagnie dovrebbero iniziare a tagliare le tariffe.

Cosa fare per risparmiare?
Le associazioni dei consumatori consigliano di sfruttare quel po' di concorrenza del settore, cioè contattare diverse compagnie assicuratrici diverse dalla propria, chiedere i preventivi e confrontarli: la testata Altroconsumo ha anche stilato una guida apposita, che aiuta a capire meglio e fornisce l'elenco delle compagnie.

La cosa fondamentale da ricordare è che il preventivo deve essere richiesto circa due mesi prima della scadenza della propria polizza. Questo perché, nel caso in cui si decidesse di passare alla nuova assicurazione, è necessario mandare con raccomandata a/r la disdetta alla vecchia assicurazione almeno 30 giorni prima della scadenza della vecchia polizza.

Come per l'auto, anche per i motorini la tariffa è calcolata sulla base di vari parametri del proprietario:

l'età (il conducente più giovane pagherà un premio più elevato);
il sesso (le donne pagano meno);
la provincia di residenza (risiedere a Milano costa di più che risiedere ad Aosta).

Se si molla la vecchia assicurazione, è importante richiedere il cosiddetto "attestato di rischio", cioè il documento che indica il numero dei sinistri denunciati negli ultimi cinque anni, la classe di merito di provenienza e quella a cui si sarà assicurati per l'anno successivo.

Guidare con prudenza e non fare incidenti sembra essere attualmente l'unico modo per far scendere il premio assicurativo.

Fonte: yahoo Finanza - autore Fausta Chiesa